sebina, you, sebinayou, opac, catalogo, servizi, biblioteca, utente, BiblioFe, Polo Bibliotecario Ferrarese, Ferrara, università di Ferrara

ItaEng

Fondo di Scienze Giuridiche

  • Il Fondo
  • Consultazione
  • Conservazione e Catalogazione
  • Valorizzazione
  • Studi e Ricerche

Immagine: Alessandro Tartagni,Commentaria in I. & II.
Digesti Veteris partem
, vol. 1, Venezia,
Lucantonio Giunta, 1593 (Biblioteca di Giurisprudenza,
ANTICO L4 Armadio 5 GF-ANAST 05; provenienza: Giovanni Antonio Guerrieri), c. A1r (frontespizio).

Il fondo raccoglie quasi 1700 volumi, le cui date di edizione vanno dal XVI al XX secolo, e si è costituito sia grazie ad acquisti sul mercato antiquario suggeriti dai docenti del Dipartimento, sia attraverso donazioni. È frequente rinvenire negli esemplari ex-libris ed altre tracce che rimandano ai precedenti possessori dei volumi, e che spesso sono riconducibili ad acquisizioni di raccolte private: è il caso, per esempio, dei libri appartenuti al senatore Giovanni Martinelli (1841-1919), già Rettore dell’Ateneo ferrarese, pervenuti alla Biblioteca negli anni cinquanta del secolo scorso.

All’interno del fondo, che comprende anche due manoscritti e diversi manifesti, non mancano opere di autori ferraresi o formatisi nel contesto dello Studio cittadino; ad esse si aggiungono pubblicazioni di argomento locale, in alcuni casi edite proprio a Ferrara. Fra le più antiche, si ritrovano il Legendario e vita et miracoli di Santo Maurelio (Ferrara, Francesco Rossi, 1570), il Tractatus clausularum instrumentalium di Bartolomeo Bertazzoli (Venezia, Fioravante Prati, 1598), i due tomi Commentariorum ad statuta Ferrariae di Ercole Piganti (Ferrara, Francesco Suzzi, 1650-1651) e l'Editto sopra la guardia del Po in occasione d'escrescenza di Tommaso Ruffo, pubblicato a Ferrara nella «stamparia della reverenda camera apostolica» nel 1728.

Il fondo si trova nella Biblioteca di Gurisprudenza, all’interno del Palazzo Trotti-Mosti.

 

Possessori di esemplari del fondo

Per saperne di più

 

Il fondo è conservato presso la Biblioteca di Giurisprudenza.

I volumi che compongono il fondo sono esclusi dal prestito esterno ma è possibile consultarli in Biblioteca, previa richiesta di consultazione inoltrata via telefono (+39 0532 455621), email o attraverso il Catalogo online.

Regole per la consultazione

Di pari passo con la propria costituzione ed il successivo, graduale sviluppo, il fondo ha verosimilmente seguito i trasferimenti ai quali è stata sottoposta la Biblioteca di Giurisprudenza, fino alla collocazione nell’attuale sede di Palazzo Trotti-Mosti verso la fine degli anni ottanta del secolo scorso.

Qui, il fondo è rimasto collocato in un locale adiacente gli uffici amministrativi del Dipartimento fino al 2019, quando è stato trasferito nella sala L4 della Biblioteca, dove si trova tuttora.

A partire dal 2018 alcuni esemplari del fondo sono stati sottoposti a restauro conservativo, ad opera di restauratori professionisti qualificati ed in base a progetti autorizzati dalle autorità regionali competenti.

La catalogazione del fondo in SBN (Servizio Bibliotecario Nazionale) si è svolta all’inizio degli anni Duemila, grazie all’aiuto di un tirocinante collaboratore della Biblioteca specializzato nella catalogazione del libro antico. Il lavoro ha previsto anche la descrizione delle principali caratteristiche degli esemplari e l’individuazione di possessori e provenienza.

I volumi sono collocati nella sezione ANTICO della Biblioteca in cui sono conservati.

 

Puoi sostenere con l’Art Bonus i progetti di restauro libri antichi dell’Università di Ferrara.

Audiovisivi

2020 - Le donazioni librarie. Biblioteca di Giurisprudenza (durata: 2 minuti e 40 secondi)

2020 - Le collezioni storiche. Biblioteca di Giurisprudenza (durata: 2 minuti e 50 secondi)

Video nella Lingua Italiana dei Segni (LIS) realizzati grazie alla collaborazione del Coordinamento Politiche Pari Opportunità e Disabilità, dell’Ufficio Servizi e-learning e multimediali, dell’AIDUS (Associazione per l'Inclusione Di Udenti e Sordi).

2019 - Tra antiche carte e pergamene: un percorso di restauro

Risultato del progetto Video-storia di un restauro (2018-2019), il video-documentario illustra il restauro del primo volume dei Commentaria eruditissima del giurista Felino Sandeo (Lione, 1548), esemplare appartenente al Fondo di Scienze Giuridiche dell’Ateneo.

Per saperne di più

 

2016 - Valorizziamo i tesori dell'Università di Ferrara - Catalogare un libro antico

I video sono stati realizzati grazie alla sinergia fra il Sistema Bibliotecario dell’Università di Ferrara ed il se@unife (Centro di tecnologie per la comunicazione, l'innovazione e la didattica a distanza dell'Università di Ferrara), e con la collaborazione dell’Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna (IBACN) e della ditta Restauro libri di Franco Antolini (Ferrara).

Mostre

Visite guidate

Altro

Per segnalare studi o ricerche sul fondo o su esemplari che ne fanno parte, per favore scrivere a biblioteca.giurisprudenza@unife.it.